Anticipazioni dal Salone del Mobile 2018

Quarta giornata della 57esima edizione del Salone del Mobile che come ogni anno vede Milano il capolinea dal quale partiranno ufficialmente nuove tendenze e nuove ispirazioni.

Solamente nei giorni 21 e 22 l’accesso sarà consentito anche al pubblico, eppure già all’apertura dei tornelli di martedì 17 si è registrata un’affluenza da record per i soli professionisti del settore. Noi non potevamo mancare e non vogliamo perdere l’occasione di raccontarti ciò che nei prossimi mesi diventerà il trend dell’interior design.

Parola d’ordine: Hi Tech

La parola d’ordine è una sola: Hi Tech ed è comune a tutti i Brand in esposizione. Dalla cucina al bagno, dall’illuminazione agli elettrodomestici, non si parla più solamente di arredamento, ma di smart technology che si integra al design.

La cucina 2.0 strizza l’occhio a quelle dei ristoranti stellati. Piani cottura di ultima generazione con cappe integrate a scomparsa, discretamente celate a filo e che si attivano con un semplice gesto.

I pensili sono quasi un ricordo, la cucina ora si svela dietro maxi pannellature che con meccanismi sofisticati scorrono verso l’alto e liberano lo schienale attrezzato e dotato di barre luminose per cromoterapia, dove trovano posto binari elettrificati per tablet e altri device.

Gli elettrodomestici sono ultra tecnologici, ma non vengono esibiti, anzi. Maxi colonne con ante a scomparsa che rientrano lateralmente con movimento assistito e ammortizzato, al cui interno non troviamo solamente cassetti e ripiani, ma cantine per vini, macchine per caffè, forni e microonde.

Lo stile che domina questa edizione del Salone del Mobile è un’industrial altamente tecnologico, scaldato dal legno, usato in tutte le sue essenze; intramontabile passione a cui comunque noi non rinunceremmo mai!
E ancora laccature effetto metallico, dal bronzo all’acciaio fino al dorato. Top materici, che vedono protagonisti i quarzi, il porfido, i marmi fino ai più tecnologici Gres, presentati nella versione Dekton e Lapitec, e Fenix in versioni inaspettate, come l’effetto marmo, satinato al tatto e dal design davvero unico.

Poi monoliti, addirittura in pietra lavica, per una cucina che sembra scolpita, ma che rivela un’attenta progettazione fino al più piccolo dettaglio.

Dalla cucina al living il passo è breve

La tecnologia è arrivata in cucina, ma non solo. L’ambiente living è pensato e realizzato per essere coordinato alla cucina, dalla quale ruba finiture e materiali. Mobili soggiorno laccati con effetto metallico e vetro effetto tessuto, accostati a legni e strutture in metallo.

Il divano diventa trasformabile e flessibile, grazie a nuove tecnologie che consentono movimenti semplici e confortevoli.

Queste sono alcune delle anticipazioni di ciò che l’interior design offrirà al mercato, ma non possiamo certo svelare tutto. Quindi vieni a trovarci nel nostro Showroom a Riccione e parliamo di casa tua, abbiamo grandi idee per stupirti.

Chiamaci subito +390541604797

Lapitec, non un semplice piano cucina

Chiunque stia progettando la propria cucina si trova di fronte all’enigma: piano di lavoro, come lo scelgo.

Chi lo vuole lucidissimo, ma ha l’ossessione dei graffi e quindi non osa, chi lo preferisce ruvido, più materico, col dubbio che possa trattenere lo sporco, quindi impossibile da pulire.

Esiste finalmente la soluzione ideale a tutte, assolutamente tutte, le esigenze in cucina.

Lapitec, semplicemente perfetto

Lapitec è una pietra sinterizzata innovativa, che coniuga la bellezza ruvida della pietra naturale alle potenzialità del porcellanato tecnico. Il risultato è una superficie a “tutta massa” che può essere utilizzata praticamente per tutto: rivestimenti interni ed esterni, pavimentazioni, facciate ventilate, piani cucine e in generale tutte le superfici che richiedono resistenza a calore, graffi e abrasione, come cassetti, fianchi dei mobili e della cucina stessa ed il suo schienale.

Perché scegliere un piano cucina in Lapitec

  • È naturale: Lapitec non contiene resine, non contiene derivati del petrolio, è antibatterico ed è un materiale inerte prodotto nel totale rispetto dell’ambiente.
  • È pulito: la superficie in Lapitec è totalmente priva di porosità, non assorbe, non si macchia, resiste a batteri e muffe quindi è antibatterico, inoltre basta acqua calda e un panno per la pulizia.
  • È per sempre: Lapitec è inattaccabile da acidi, basi e solventi, resistente ad abrasione, graffi e urti, resistente a calore e alte temperature, incombustibile, non gelivo ed inalterabile dagli agenti atmosferici e dai raggi UV.

È disponibile in tre diversi spessori: 12, 20 e 30 mm. La gamma di colorazioni è veramente ricca e comprende tonalità naturali tipiche della pietra, fino ad arrivare a colori dall’impatto più deciso, il Bianco Polare, l’Antracite e il nuovissimo Nero Assoluto. Le finiture più adeguate all’uso piano cucina sono:

  • Satin: vellutato al tatto, elegante e piacevole come seta. Estremamente semplice da pulire.
  • Dune: ricorda la pietra naturale spaccata, morbida al tatto e ricca di riflessi.
  • Vesuvio: particolarmente antiscivolo, richiama il granito con la sua ruvidità modellata.
  • Lux: illumina l’ambiente con la sua lucentezza a specchio.
  • Lithos: piccoli avvallamenti che creano sfumature cromatiche e una rugosità appena accennata

Nel nostro Showroom abbiamo voluto rendere omaggio a questo meraviglioso materiale utilizzandolo per una delle cucine in mostra, nella versione Lux. Inoltre nel nostro corner dei materiali potrai toccare con mano tante altre finiture e scegliere la tua preferita.

Ti aspettiamo a Riccione, tra una passeggiata e una cena in riva al mare, vieni a scoprire Lapitec.

Chiamaci subito +390541604797